Presentazione

      L'esigenza di ampliare le opportunità comunicative del personale docente ha indotto la Facoltà a dotarsi di una struttura in grado di intervenire prontamente sia per risolvere i problemi di connessione alla Rete che per facilitare l'utilizzo, da parte dei docenti, dei servizi che essa rende disponibili.
      E' così che, con mandato della Presidenza della Facoltà dell'11/03/2003 prot. 156, con il quale si recepiva la delibera del Consiglio di Facoltà di pari data, è stato creato il Centro di Facoltà per la didattica on line, per facilitare l'avvicinamento dei docenti all'utilizzo delle nuove tecnologie.
      L'obiettivo dichiarato nella costituzione del Centro è stato l'estensione dei risultati di esperienze particolarmente significative e dall'esito positivo, effettuate nel campo dell'innovazione didattica mediante l'utilizzo delle nuove tecnologie e condotte nel corso degli ultimi anni soltanto in alcuni ambiti disciplinari, a tutte le discipline i cui docenti fossero disposti ad ampliare, approfondire e potenziare la loro capacità comunicativa mediante l'utilizzo delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione.
      Nell'illustrare al Consiglio di Facoltà nella seduta dell'11/03/2003 le modalità ed i termini di attuazione dell'iniziativa, il dr. Antonio Cartelli, già ricercatore presso la Facoltà di Lettere e Filosofia ha riportato gli esiti dei risultati dei lavori condotti in collaborazione con i proff. S. Giusti, M. Palma, N. Porro, G. Refrigeri e S. Ruggiero, oltre che da se stesso, ed ha riferito dell'apprezzamento ricevuto in sede nazionale ed internazionale per le modalità con le quali detti lavori sono stati realizzati.
      Anche se lentamente ed a piccoli passi altri docenti hanno usufruito del supporto del Centro di Facoltà ed hanno tratto giovamento dall'utilizzo della Rete. Nel tentativo di incrementare il ricorso agli strumenti comunicativi predisposti si è ritenuto opportuno, su indicazione della Presidenza della Facoltà, formalizzare e sistematizzare quanto fin qui effettuato mediante la stesura del progetto Qualità nella didattica, approvato dal Consiglio di Facoltà del 21/01/2004.
      L'esigenza da più parti prospettata di un maggior controllo delle funzionalità della Rete e delle apparecchiature, unitamente al monitoraggio della fornitura dei servizi di comunicazione ed alle loro prestazioni, ha indotto ad estendre le primitive funzioni del Centro. Si è pertanto deciso di adottare per esso la nuova dizione:

Centro di Facoltà per le tecnologie dell'informazione e della comunicazione
e per la didattica on-line

      La variazione, a prima vista puramente nominalistica, per il suo richiamo a compiti di supervisione e monitoraggio delle tecnologie della comunicazione, intende rendere più trasparente ed efficace il processo comunicativo- didattico, facilitare e migliorare il raccordo tra la Facoltà e le strutture di Ateneo preposte al funzionamento dei servizi di rete (CASI) e creare le premesse di un fruttuoso dialogo con eventuali altre strutture che a livello centrale si vorranno individuare e/o creare, purché coerenti con le finalità del Centro medesimo.

      La sensibilità sempre maggiore che a livello istituzionale è stata dimostrata per l'utilizzo delle TIC nella didattica (valga ad esempio il Decreto 17 aprile 2003 relativo alle procedure di accreditamento dei corsi di studio a distanza ...), pur con i suoi limiti e contraddizioni, ha indotto ad apportare modifiche ulteriori alle finalità ed alle modalità operative del Centro. Più in particolare si è avvertita l'esigenza di procedere ad una sistematica integrazione delle TIC nella didattica ed al superamento del volontarismo individuale.
      E' con queste premesse che il 22/09/2004 il Consiglio di Facoltà ha approvato l'ulteriore progetto "Integrazione delle TIC nella didattica" con l'intenzione di:
- progettare e mettere a punto sistemi informativi in grado di gestire tutte le informazioni relative alla Facoltà ed ai suoi corsi di laurea,
- progettare e mettere a punto sistemi di CM, LM, CSCL e KM,
- progettare e mettere a punto sistemi per l'analisi, il monitoraggio e la valutazione dei processi di insegnamento-apprendimento.

      Sul piano procedurale il Consiglio di Facoltà ha deliberato:
- la costituzione di commissioni miste (management didattico - personale del Centro) per l'analisi delle problematiche comunicativo-didattiche della Facoltà e la proposta di soluzioni,
- la costituzione di commissioni miste (membri dei diversi CdL - personale del Centro) per l'analisi delle problematiche comunicativo-didattiche dei Corsi di Laurea e la proposta di soluzioni.


Indietro